I dati mostrano che i funghi offrono valore con l'aumento dell'inflazione

Ago 01, 2022

Nel secondo trimestre del 2022, l'inflazione ha dominato i titoli delle prestazioni del reparto ortofrutticolo per il totale di verdure fresche e funghi freschi.

L'inflazione ha fornito una spinta alle vendite in dollari, ma le unità e il volume sono diminuiti su tutta la linea. Le vendite al dettaglio di funghi freschi hanno raggiunto i 311 milioni di dollari, in calo del 4.2% rispetto al secondo trimestre del 2021, secondo i dati IRI/210 Analytics, secondo quanto riportato oggi dall'American Mushroom Institute BB #:162412.

Sebbene i funghi non siano immuni dalla corrente sotterranea dell'inflazione, i prezzi sono aumentati a un tasso inferiore alla media durante la prima metà del 2022. Il prezzo al dettaglio per libbra per le verdure fresche totali è aumentato dell'8.1% rispetto al 5.1% per i funghi freschi.

Secondo il fornitore di analisi dei dati IRI Worldwide, il 93% degli americani è preoccupato per l'inflazione e l'81% sta applicando misure per risparmiare denaro quando acquista generi alimentari. Per far fronte all'inflazione, i consumatori stanno adattando il modo in cui fanno acquisti, scambiando marchi di marca con marchi generici o saltando del tutto gli articoli a prezzo più alto, facendo acquisti nei discount, utilizzando di più i coupon e altre tattiche.

Ma come spiega la presidente dell'American Mushroom Institute Rachel Roberts, i funghi sono fatti per questo momento. "Poiché i funghi possono offrire 'carnosità' e un aumento di sapore a un piatto, fornire maggiori benefici per la salute alle ricette e sono versatili in termini di varietà, consistenza e gusti, sono un'aggiunta intelligente e preziosa alle liste della spesa".

Si prega di leggere l'articolo completo per saperne di più, clicca qui.
Fonte: Servizi Blue Book & L'istituto americano dei funghi

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.